La Presidenza del Consiglio dei Ministri il 13/2/2019 ha diffuso un documento contenete informazioni sulle conseguenze e sui preparativi allo scenario di una “Brexit” senza accordo di recesso. In merito, è stato innanzitutto precisato che, salvo che un accordo di recesso ratificato preveda una data diversa o che vi sia una revoca unilaterale della notifica di recesso o che, a norma dell’art. 50, par. 3, del Trattato sull’UE, il Consiglio europeo all’unanimità decida, d’intesa con il Regno Unito, di posporre la cessazione dell’applicazione dei Trattati, la totalità del diritto primario e derivato dell’Unione cesserà di applicarsi al Regno Unito alle ore 00.00 del 30/3/2019 (ora dell’Europa centrale). Con particolare riguardo alle imposte dirette ed indirette, è stato chiarito che in caso di recesso senza accordo, il trattamento fiscale di tutte le transazioni, incluse quelle in corso, sarà soggetto a cambiamenti alla data del recesso, vi saranno nuove regole per l’IVA e per le accise, che terranno conto del nuovo status di Stato terzo del Regno Unito. La Commissione europea ha indicato che in caso di uscita senza accordo, dal 30/3/2019 i movimenti delle merci che entrano nel territorio IVA dell’Unione Europea dal Regno Unito o che saranno inviate o trasportate dal territorio IVA dell’Unione Europea verso il Regno Unito saranno trattati, rispettivamente, come importazione o esportazione di merci a norma della Direttiva CE 28/11/2006, n.2006/112, relativa al sistema comune dell’IVA, con conseguente addebito dell’imposta all’importazione. In egual misura, in ambito doganale, secondo la comunicazione della Commissione Europea del 19/12/2018, a partire dalla data del recesso si applicherà tutta la normativa dell’UE relativa alle merci importate e alle merci esportate, compresi l’imposizione di dazi e imposte e l’adempimento delle formalità e dei controlli previsti dall’attuale disciplina giuridica, così da assicurare condizioni di parità. Pertanto, gli operatori economici dovranno adattarsi al nuovo status del Regno Unito, adeguando contratti e prestando attenzione a tutti i cambiamenti legati alla nuova situazione (ad esempio legati agli aspetti fiscali e di fatturazione, alla rendicontazione e ai rimborsi, che la Commissione europea consiglia di richiedere a inizio 2019 se dovuti al 31/12/2018 per evitare complicazioni dopo il 29/3/2019).
Read more
15 Febbraio 2019 Published in Notizie

SPECIALE AGEVOLAZIONI

Nell'area riservata ai Clienti è stata pubblicata la nuova News Letter riguardante le seguenti AGEVOLAZIONI:
Voucher per la digitalizzazione riservati alle micro, piccole e medie imprese aventi sede legale e/o unità locali in provincia di Verona.
Read more
È stato definitivamente pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.38 del 14/2/2019 il D.Lgs 12/1/2019, n.14, recante “Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza in attuazione della legge 19 ottobre 2017, n. 155”. Tra le principali novità, si segnalano:
- l’introduzione di un sistema di allerta finalizzato a consentire la pronta emersione della crisi nella prospettiva del risanamento dell’impresa e comunque del più elevato soddisfacimento dei creditori, con priorità di trattazione alle proposte che comportino il superamento della crisi assicurando continuità aziendale;
- la sostituzione del termine fallimento con l’espressione “liquidazione giudiziale”;
- l’abbassamento dei limiti dimensionali per la nomina dell’organo di controllo o del revisore previsti dall’art. 2477 del Codice civile (1. totale attivo dello stato patrimoniale: 2 milioni di euro; 2. ricavi delle vendite e delle prestazioni: 2 milioni di euro; 3. dipendenti occupati in media durante l’esercizio: 10 unità);
- l’istituzione di un albo dei soggetti destinati a svolgere su incarico del Tribunale funzioni di gestione o di controllo nell’ambito di procedure concorsuali, con l’indicazione dei requisiti di professionalità, esperienza e indipendenza a tal fine necessari.
Read more
04 Febbraio 2019 Published in Notizie

Novità

Nell’area riservata ai Clienti è stata pubblicata la nuova News Letter riepilogativa dei principali accadimenti intervenuti (in ambito tributario e societario) nel periodo dal 19 gennaio all’1 febbraio 2019, con allegato lo Scadenzario del mese di Febbraio.
Read more

CONTATTI

Tel. +39 045 6266900

Fax +39 045 6266955

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

INFORMAZIONI

Informativa sulla privacy

Utilizzo dei cookies

Area riservata

Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultare la nostra politica sui cookies.